Sign In

agropoli web

Quando vieni nel Cilento terra dei Miti, culla della cultura e della Magna Grecia non puoi non visitare il Parco Archeologico di Elea – Velia.

Velia è famosa per essere stata la patria della scuola di filosofia di Parmenide e Zenone. Oltre alla scuola eleatica, il sito archeologico di Velia narra ancora oggi la storia di una grande città della Magna Grecia con i suoi cittadini, la sua vita quotidiana, i suoi spazi pubblici e privati.

La fondazione risale circa al 540 a.C. ad opera degli abitanti di Focea, città dell’attuale Turchia, che arrivano sulle nostre coste dopo aver abbandonato la madrepatria in quanto sotto assedio dei Persiani. Dopo un lungo viaggio a bordo di navi molto veloci, gli esuli arrivano nel mar Mediterraneo e si insediano nella baia a sud del golfo di Poseidonia, sulla costa del Cilento. La città è chiamata Hyele, dal nome di una sorgente, e poi Elea e Velia in età romana.

La città occupa una parte alta, l’acropoli, e i retrostanti pendii collinari ed è circondata da un ampio circuito di mura che segue il profilo naturale dei suoli. Al suo interno, lo spazio urbano si articola in tre quartieri distinti, ancora oggi visibili, messi in comunicazione tra loro da valloni, uno dei quali monumentalizzato dalla costruzione della straordinaria “Porta Rosa”, il più antico esempio di arco a tutto sesto d’Italia.

Per info dettagliate, orari di visita e acquisto biglietti clicca qui

Posizione

Recensioni Google

4,4
1.967 recensioni
  • Fabio Bellintani
    Fabio Bellintani
    nell'ultima settimana

    Inaspettatamente una visita molto interessante. L' estensione del parco è veramente enorme, cosa che non sembra dall'esterno. Se non si vuole pagare per una guida locale, l'escursione può essere fatta in completa autonomia; un PDF con la mappa del sito è disponibile per il download e tutti i principali edifici/luoghi sono dotati di pannelli informativi molto dettagliati. In particolare, meritano una sosta più approfondita: la famosa Porta Rosa, la villa romana con affreschi, la torre, l'anfiteatro e le terme greche con ancora canali d'acqua funzionanti. Per la morfologia del sito è consigliabile usare scarpe da trekking.

  • Daniela Fortuna
    Daniela Fortuna
    2 settimane fa

    Siamo stati in questo parco archeologico e ne abbiamo ricevuto una buona impressione. Ci sono resti dell'antica città di Elea, a cui si sono poi sovrapposti quelli della latina Velia e dell'insediamento medievale; bellissima la torre con terrazza visitabile e molto panoramica. Interessante il piccolo approfondimento virtuale scaricabile tramite QR code. Bellissimi i busti in marmo di Parmenide e di Zenone. Inoltre, acquistando il biglietto cumulativo, si può accedere gratuitamente al parco archeologico di Paestum e al relativo museo, dove si trova la famosissima tomba del Tuffatore.

  • Gianpaolo Giacobazzi

    7gg di vacanza... partenza dell'appennino modenese per Ascea, arrivati sabato 15 sera e programmati i giorni a venire... questa mattina visita al Parco archeologico dove abbiamo usufruito del supporto degli addetti molto preparati e gentilissimi, camminata coinvolgente che grazie al supporto delle infografiche ti senti trasportato oltre 2500 anni fa. Struttura ordinata e ben organizzata, alla torre nelle due chiesette medioevali la sorpresa di due piccole esposizioni di oggetti e con strumenti multimediali perfettamente collocati ed efficaci, la scoperta di notizie storiche ad oggi a me sconosciute. Complimenti a chi gestisce tutto questo. Grazie a Velia...Ascea... alla Campania. Dopodomani visita a Pestum in contiuità all'attività di oggi.

  • Ambra Famiglietti

    Bellissimo parco archeologico che purtroppo non ha la fama che si merita. Oltre alle vestigia dell’antica Elea-Velia, non é da sottovalutare il valore paesaggistico di questo sito. Mediazione con cartelli completa e scorrevole. La mostra attualmente in corso mi è piaciuta tantissimo, sia per l’organizzazione che per i contenuti. In particolare ho apprezzato la lettura in greco antico proposta nella cappella sull’acropoli: una chicca che non avevo mai visto prima. Personale gentilissimo e molto preparato. Tornerò sicuramente e, grazie anche alla bella borsa in tela acquistata nello shop, cercherò di contribuire a far conoscere questo posto. Se nel futuro fosse ideato un servizio di trasporto pubblico dalla stazione al parco e viceversa, sarebbe ancora meglio.

  • Ivan Lamanna
    Ivan Lamanna
    3 mesi fa

    Bel sito archeologico,bello per la storia e per il panorama che offre. Bella la torre Angiolina,e la porta rosa ( il piu antico esempio di arco a rutto sesto in Italia )così come i resti del teatro romano. Esiste un biglietto cumulativo con Paestum che dura 3 giorni,sennò c'è anche l'opzione singola. La visita è guidata

Aggiungi Recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Servizio
Qualità/Prezzo
Posizione
Pulizia

Ora Aperto

Orari Di Apertura

  • Lunedì 09:00 - 17:45
  • Martedì 09:00 - 17:45
  • Mercoledì 09:00 - 17:45
  • Giovedì 09:00 - 17:45
  • Venerdì 09:00 - 17:45
  • Sabato 09:00 - 17:45
  • Domenica 09:00 - 17:45

Iscriviti su Agropoli Web Compila il Form qui sotto, verrai ricontattato il prima possibile

Iscriviti su Agropoli Web Compila il Form qui sotto, verrai ricontattato il prima possibile

Grazie!

La richiesta è stata inserita correttamente, ti risponderemo il più presto possibile!

Seguici sui nostri social!

Piattaforma di gestione del consenso di Real Cookie Banner